In arrivo Audiweb 2.0: dati quotidiani e copertura di tutte le piattaforme internet

Dati giornalieri e settimanali, combinazione di fonti di dati differenti e big data, misurazione dell’offerta online che copre tutte le piattaforme e tutti i canali: sono queste alcune delle principali caratteristiche della nuova rilevazione Audiweb 2.0 che sarà disponibile a inizio 2018.

marco-muraglia-600x400«La nuova ricerca, realizzata in partnership con Nielsen, vuole essere una risposta all’evoluzione dell’industria dei media sempre più complessa e convergente per una rappresentazione del mercato più completa e precisa possibile», spiega Marco Muraglia, presidente di Audiweb.
Il nuovo sistema si basa su tre punti chiave: Tag evoluto, Big Data e Panel.

Sarà utilizzato un tag più evoluto che una volta inserito dagli editori in video, pagine e applicazioni restituirà dati censuari sui volumi derivanti dalla fruizione da parte degli utenti delle differenti o nuove modalità di distribuzione dei contenuti online dei publisher iscritti al sistema.

I Big Data rappresentano un’altra innovazione della ricerca, rivelandosi fonti indispensabili per un mercato così vasto e frammentato. Per Audiweb 2.0, Nielsen ha selezionato Facebook come data provider più affidabile per copertura e qualità dei dati di profilazione relativi a genere e età.

Resta fondamentale il contributo del Panel (Pc, mobile e single source) che è costruito con un rafforzamento della componente mobile e rappresenta la terza fonte di dati.

audiweb-20-rilevazione-1Il mix delle tre diverse sorgenti informative consentirà, secondo Audiweb, di ottenere dati qualificati e granulari, disponibili entro 72 ore dalla rilevazione.

audiweb-20-rilevazione-620x348Il nuovo sistema così progettato, continua Muraglia, «concorrerà al rilascio di una nuova currency che renderà agli editori il giusto valore dei propri contenuti digitali, misurando la loro capacità di attrarre l’attenzione del pubblico e, agli investitori, una fotografia trasparente e di immediata lettura dell’offerta online, attraverso un unico e coerente strumento di analisi per la pianificazione».

Da gennaio saranno distribuiti agli editori dati quotidiani e settimanali riferiti all’audience completa delle properties editoriali iscritte al servizio. Tali dati riguarderanno la fruizione dei contenuti dai device rilevati (pc, smartphone e tablet) attraverso le differenti modalità e piattaforme disponibili, dal web-browsing alle add, dalle Amp agli Instant Articles.

Dal secondo trimestre 2018, saranno prodotti anche i dati mensili – che andranno a sostituire completamente la produzione derivante dall’attuale sistema – e il dato del ‘’giorno medio’’ che sarà reso disponibile nel nastro di pianificazione, così da spostare il digitale su un registro di interpretazione e utilizzo più simile agli altri mezzi.

Caterina Varpi – 15-11-2017

 

Questa voce è stata pubblicata in Web Marketing. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.