Election Day 4 marzo: la campagna elettorale sui quotidiani Citynews

L’Election Day del 4 marzo è ormai alle porte: tra poche settimane tutti gli italiani saranno chiamati alle urne per eleggere i nuovi rappresentanti al Parlamento e i residenti in Lazio e in Lombardia anche i nuovi Consigli Regionali. La lunga campagna elettorale è quindi nel suo periodo più caldo e, com’è ormai consuetudine da diversi anni, le forze politiche e i singoli candidati si preparano a darsi battaglia anche online. Le campagne elettorali dell’ultimo decennio hanno infatti trovato nella rete uno dei principali canali di comunicazione, e come già avvenuto in occasione delle ultime Politiche nel 2013 e nelle numerose Amministrative degli ultimi anni, tutti gli attori politici (i partiti e movimenti nazionali e i singoli candidati), si rivolgeranno alle testate del Gruppo Editoriale Citynews per comunicare ed avere visibilità sia a livello locale che nazionale.

Citynews soddisfa infatti le esigenze comunicative sia dei partiti nazionali che desiderano veicolare le loro campagne nazionali su tutto il territorio italiano, sia quelle dei singoli candidati che hanno necessità di comunicare in modo mirato e specifico nel territorio ristretto della loro circoscrizione o della loro regione, come nel caso delle Amministrative in Lazio e Lombardia.

mobVediamo rapidamente alcuni casi esemplificativi di comunicazione politica sulle testate Citynews tratti dalle ultime tornate elettorali dello scorso anno.

In occasione delle Comunali di giugno dello scorso anno, il candidato Sindaco di Piacenza, Patrizia Barbieri, ha scelto le pagine de IlPiacenza per la propria campagna elettorale. Barbieri, risultata poi vincitrice della tornata elettorale e quindi neo Sindaco della città emiliana, ha utilizzato la Skin, per i primi 9 giorni di giugno, sia sulla versione desktop che su quella mobile del quotidiano piacentino del Gruppo Citynews.

desk
mobAnche Roberto Scanagatti, Sindaco uscente di Monza e candidato per la riconferma alle Comunali di giugno scorso, ha utilizzato le pagine dell’edizione locale del nostro Gruppo Editoriale, MonzaToday, per veicolare la propria comunicazione elettorale. Il formato scelto è stato il Masthead all device, erogato durante la prima settimana di giugno sull’edizione brianzola di Citynews.

desk
mobRestiamo in Lombardia ma torniamo indietro di un altro anno, a giugno del 2016, per parlare della campagna elettorale di Nicolò Mardegan, candidato Sindaco alle ultime Comunali di Milano. In quell’occasione, Mardegan ha utilizzato per due settimane, tra fine maggio e i primi giorni di giugno, il Primo Medium Rectangle sia nella versione desktop che in quella mobile di MilanoToday.

desk
mobTorniamo alle Amministrative dello scorso anno, questa volta a Verona, dove il candidato al Consiglio Comunale, Giorgio Pasetto, ha pianificato la propria campagna elettorale su VeronaSera, utilizzando per 10 giorni, dal 31 maggio al 9 giugno, il Primo Medium Rectangle nella versione mobile del quotidiano scaligero del Gruppo Citynews.

mobConcludiamo da dove eravamo partiti, cioè dalle Comunali di Piacenza del giugno scorso, in occasione delle quali anche il candidato Sindaco Massimo Trespidi ha dato battaglia sulle pagine de IlPiacenza e di SportPiacenza.  La campagna erogata per 8 giorni, dal 2 al 9 giugno, ha previsto in quel caso l’utilizzo del Masthead mobile sulle due testate piacentine del Gruppo Editoriali Citynews.

Appare dunque chiaro come, negli ultimi anni, le campagne elettorali basate su affissioni e TV hanno fatto sempre più spazio alla crescente centralità delle nuove tecnologie che puntano sulla creatività e l’interattività dei mezzi e canali digitali per attirare l’attenzione e dialogare con l’elettorato.

In questo quadro, le testate del Gruppo Editoriale Citynews rispondono perfettamente alle necessità di una strategia di comunicazione politica a base locale che si rivolge ad elettori di età, estrazione sociale e livello di istruzione molto eterogenei, ma tutti comunque sempre più “connessi” e “digitali”.

Questa voce è stata pubblicata in Case History. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.