Zenith: in Italia il mobile guida l’aumento del tempo speso su internet

Entro il 2019, il 26% della media consumption globale avverrà su mobile, dato in crescita rispetto al 19% del 2016. Lo rivela il Forecast sulla Media Consumption.

multimedia-600x400
Il tempo medio speso per la navigazione su mobile da browser e da app è di 122 minuti al giorno, in crescita di 10 minuti al giorno dal 2010. Queste le prime evidenze che riscontriamo dall’ultimo Forecast di Zenith sulla Media Consumption, alla sua terza edizione annuale. Un’analisi che rileva in 71 paesi di tutto il mondo i cambiamenti nella fruizione dei media dal 2010 ad oggi e ne prevede l’evoluzione entro il 2019.

Nel 2015 il mobile è diventato il punto di accesso principale ad internet a livello globale, superando l’accesso da desktop. Zenith prevede che il 71% della navigazione su internet nel 2017 sarà da mobile. America del Nord e Asia-Pacific sono i paesi in cui la crescita è stata più veloce: nel primo il 76% degli utenti naviga in internet da mobile, nel secondo il 75%.

La navigazione su internet in mobilità è cresciuta mediamente del 44% annuo tra il 2010 e il 2016, incremento determinato dalla diffusione di dispositivi mobili, dalle tecnologie sempre più avanzate e dalla maggiore disponibilità di contenuti ad hoc realizzati per gli smartphone. La diffusione del mobile ha dato una spinta al consumo globale dei media grazie alla possibilità degli utenti di accedere a più mezzi, in ogni momento ed in ogni luogo. Nel 2016 il consumo medio di un utente è stato di 456 minuti rispetto ai 411 minuti del 2010, con un aumento del 2% annuo. Ora che la diffusione del mobile è ormai altissima, il tasso di crescita dell’utilizzo di internet in mobilità diminuisce e con esso anche la crescita del consumo dei media in generale. La navigazione di internet da mobile è cresciuta del 25% nel 2016, in calo rispetto al +43% del 2015, e si prevede un +17% nel 2017. Il consumo complessivo dei media in mobilità è cresciuto del 2,7% nel 2016 e Zenith si aspetta che rimanga sostanzialmente invariato nel 2017, fino a crescere meno dell’1% annuo fino al 2019.

In Italia si assiste ad un incremento del numero di piattaforme utilizzate e un contestuale decremento del tempo speso su ogni singolo mezzo. I contenuti free e lowcost sono in forte crescita, specialmente su mobile, con modelli di fruizione che continuano a cambiare, trainati da una cultura sempre più multiscreen.

L’utilizzo di internet è in crescita, trainato dal mobile, sempre più fruito in contemporanea ad altri mezzi, in particolar modo con la televisione. Il tempo speso su mobile cresce anno dopo anno, grazie allo sviluppo del 4G e alla maggiore diffusione degli smartphone. Se nel 2014 erano 40 i minuti spesi in media da un individuo su internet, dei quali 25 da mobile (62.5%), nel 2017 su un totale di 55 minuti, il mobile pesa il 78%, percentuale che arriverà all’85% nel 2019 su 64.7 minuti totali.

zenith-consumo-media
Anche i dati delGruppo Editoriale Citynews sono in linea con quelli emersi dalla ricerca Zenith. Nel mese di maggio, il traffico aggregato proveniente da mobiledi tutte le 43 edizioni Citynews, è addirittura il 76% del totale, che sommato al 7% proveniente da tablet, ci fornisce un risultato che va oltre l’80% delle visite complessive.

Fonte: Caterina Varpi – Engage.it – 30/05/2017

 

Questa voce è stata pubblicata in Web Marketing. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.